Questo sito utilizza alcuni tipi di cookie tecnici ed analytics unicamente per gestire l’autenticazione, la navigazione e raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti che visitano il sito. Continuando a navigare o cliccando su OK accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni o bloccarne l’utilizzo clicca sul pulsante INFORMAZIONI.

La valutazione istopatologica stabilisce lo stretto rapporto di collaborazione tra endoscopista/gastroenterologo e patologo con il corollario dell’infermiere di sala endoscopica e del tecnico di laboratorio in anatomia patologica per poter arrivare ad una diagnosi conclusiva e nello stesso tempo sottolinea l’importanza della valutazione istopatologica.
In questo opuscolo si trova una disamina immaginata sotto forma di un ipotetico domanda e risposta tra paziente e patologo sui punti fondamentali che portano alla diagnosi, vale a dire i dati clinici fondamentali, il numero di biopsie e il loro trattamento, i criteri istologici fondamentali per la diagnosi di Colite Ulcerosa e Malattia di Crohn con relative complicanze ed infine quello che dovrebbe essere il report ideale.

[Clicca Qui] per scaricarlo

ISCRIVITI!

Questo contenuto è riservato ai soci dell'associazione.

Per avere accesso illimitato a tutti i contenuti del sito e per scoprire i vantaggi di essere un socio AMICI clicca qui sotto.